Ti trovi in:

Nasce nel 2001 dalla collaborazione del Comune con il Centro di Archeologia Sperimentale Torino, d'intesa con la Soprintendenza Archeologica del Piemonte.

Il Museo consente, grazie alle proprie dotazioni, una approfondita conoscenza di culture, geologia, archeologia della Valle di Susa e delle tecnologie del passato.

La volontà è di rendere fruibili i ritrovamenti archeologici effettuati sul territorio a partire dagli ultimi anni dell'800 ha comportato la nascita di una struttura museale che, mediante l'esposizione di riproduzioni sperimentali, permette una lettura integrale dei molteplici aspetti della vita quotidiana nei periodi della Preistoria.

Completa l'esposizione la collezione tattile, che ha implementato in modo significativo gli allestimenti museali.

Nel quadro delle età  preistoriche, vengono presentati il sito eneolitico di Vayes e la vita quotidiana nel Neolitico e nell'Età del Bronzo: una collezione di ricostruzioni sperimentali e calchi dei principali ritrovamenti, completati da un interno capanna neolitica e da un diorama (officina Età del Bronzo).

Il Museo è accessibile alle persone diversamente abili.

Staff

Direttore Scientifico: Giorgio Gaj

Archeologo: Orietta Maestro

Archeotecnologo: Dino Delcaro

Coordinamento: Wilma Giglini

Servizi per il pubblico: Associazione Culturale Basta Poco